Regione Lazio riconosce le Palestre della Salute

Palestra della Salute:

al via nella Regione Lazio

Affiliata CIWAS, la Palestra della Salute di Roma

viene riconosciuta a livello normativo dalla Regione Lazio !

Anche nel Lazio le “palestre della salute” diventano una realtà, riconosciuta a tutti gli effetti, grazie ad un provvedimento inserito all’interno del cosiddetto “collegato” approvato dal Consiglio regionale. 

 

“Siamo profondamente orgogliosi – dichiara il Presidente di ASP Asilo Savoia Massimiliano Monnanni – che il Consiglio regionale abbia recepito e riconosciuto il valore dell’esperienza e del modello sperimentato dall’Asilo Savoia a Roma con la “Palestra della Salute” aperta a giugno scorso nell’ambito di un accordo con Roma Capitale e oggetto anche di un protocollo di intesa con la ASL Roma 1”.

 

Un grande passo avanti anche nel Lazio per tutto il Settore – commenta Andrea Pambianchi, Presidente Ciwas – ed è un piacere che ad ottenere questo importante riconoscimento sia stata una Struttura Sportiva affiliata a CIWAS. Ma c’è ancora molto da fare soprattutto a livello Nazionale dove la virtuosa esperienza delle palestre della salute dovrebbe essere ampliata anche a piscine ed impianti sportivi, in linea con le istanze presentate nel documento unico Centri per la Salute, e supportata da un pacchetto di incentivi e detrazioni.”

 

L’articolo varato dal Consiglio Regionale prevede che “la Regione al fine di sostenere lo sport quale strumento a supporto della medicina preventiva e riabilitativa, promuove l’offerta di programmi di esercizio fisico, strutturato e adattato, rivolti, in base a specifica prescrizione medica, in favore di persone affette da patologie croniche non trasmissibili, in condizioni cliniche stabili o a rischio di patologie, per le quali è clinicamente attestato il beneficio prodotto dalla pratica dell’esercizio fisico”. 

“I programmi di esercizio fisico – prosegue il provvedimento – sono svolti nell’ambito di strutture, pubbliche o private, che assumono la denominazione di “palestre della salute” a seguito di procedura di riconoscimento ed iscrizione nell’apposito elenco regionale”. La norma stabilisce inoltre specifici requisiti per gli operatori, che devono essere in possesso di laurea di secondo livello, specialistica o magistrale in attività motorie preventive e adattate, o di diploma di laurca del vecchio ordinamento equiparato o di altro titolo di studio equipollente, anche conseguito all’estero, riconosciuto idoneo ai sensi della normativa vigente in materia”.

 

LEGGI L’ARTICOLO QUI

 

Adesso tocca a te!

E’ il momento di mettere da parte la storia del passato,
per iniziare a scrivere la storia del nostro futuro.

Uniti per tutelare, accrescere e proteggere il Settore del Wellness e delle Attività Sportive per la Salute.

Privacy Policy Cookie Policy

Iscriviti alla newsletter